ATTACCHI D'ANSIA: I RIMEDI PIÙ EFFICACI


"L'Ansia è una risposta normale e innata di attivazione, caratterizzata da un aumento della vigilanza e dell’attenzione che ha l’obiettivo di prepararci ad affrontare il pericolo percepito predisponendoci a una risposta di attacco o fuga. Tuttavia l’ansia può essere fisiologica oppure patologica. L’ansia fisiologica ci prepara ad affrontare in maniera adattiva una possibile situazione difficile mentre l’ansia patologica è disfunzionale perché, essendo persistente e intensa, interferisce con la nostra prestazione, e può essere associata a eventi neutri, che non sono realmente pericolosi."

Analizziamo meglio.... È possibile distinguere diversi tipi di ansia:

  • ansia automatica: risposta innata a un pericolo interno o esterno;

  • ansia acquisita:

  • ansia anticipatoria: ha breve durata ed è scatenata da un segnale reale o immaginario, identificabile, associato con il pericolo;

  • ansia generalizzata: è una sensazione di tensione durevole non associata a stimoli particolari;

  • attacchi di panico: sono attacchi d’ansia intensi che si risolvono rapidamente, durante i quali si prova un improvviso senso di grave pericolo (es. paura di morire, paura di impazzire, paura di perdere il controllo). Sono caratterizzati da un’attivazione somatica molto marcata, con sintomi fisici intensi quali palpitazioni, fame d’aria, vertigini fino ad arrivare a un senso di estraneamento dalla realtà.



Circa 10 milioni di italiani ne soffrirebbero, con improvvisi e acuti attacchi di panico. Ecco 6 modi per calmarla, quando si manifesta:


1) IMPARARE AD AGIRE SUBITO 

Uno dei disturbi più frequenti e ormai comuni del nuovo millennio sono gli attacchi di panico, ovvero degli episodi violenti di improvvisa paura, associata all’ansia, già ben radicata e presente nel soggetto. Come riconoscerli? Spesso si manifestano con palpitazioni, tremori, dolori al petto, vertigini, un’improvvisa sudorazione, seguita da una sensazione di soffocamento, unita alla paura di morire o di impazzire. Clinicamente, durante un attacco di panico, il corpo viene sollecitato improvvisamente a rilasciare adrenalina, provocando i sintomi appena descritti. Ci vogliono tre minuti prima che le ghiandole surrenali inizino a secernerla: se si riesce a bloccare l’ansia in questo lasso di tempo, l’attacco sarà meno violento e con meno effetti collaterali.


2)  "STOP"

Quando l'ansia colpisce,sapere come fare per provare a placarla, può fare davvero la differenza. Intanto, prendere consapevolezza che l’attacco finirà è già molto: per quanto paralizzante possa essere, cercate di mantenere la calma, respirare, ripetendovi che andrà tutto bene. Non lasciatevi affondare da pensieri depressivi. Piuttosto, credete in voi stesse e consentite al corpo di rilassarsi.Quanto più accettate quello che sta vi sta capitando, tanto meno influenza l’ansia avrà su di voi. Ad alta voce o interiormente. Dire a te stesso di smetterla potrebbe sembrare sciocco, ma è davvero efficace per fermare i pensieri negativi prima che inizino. "Stop" è una parola forte e avrà un effetto diretto sulla causa della tua ansia. Se sei una di quelle persone che perpetuano l'ansia con pessimismo e scenari oscuri, dì "fermati" finché questo non è l'unico comando nella tua mente.


3) MODIFICARE I PENSIERI 

Gli attacchi di ansia spesso ci lasciano bloccati e demoralizzati. Stavamo bene solo un momento fa. E tu sai cosa? Starai di nuovo bene. Ricordatelo. Dillo a te stesso. Sostituisci la negatività con affermazioni positive per contrastare, in primo luogo, il panico che ha innescato.

In effetti, prepara affermazioni positive per affrontare l'ansia prima che inizi. Se provi intensi dubbi, come non superare un esame importante o non ottenere il lavoro per cui stai mirando, dì a te stesso che va bene. Starai bene, non importa cosa. C'è sempre un domani per riprovare. Sei abbastanza.

Se fallisci, dì a te stesso questo: "Sono sopravvissuto a cose peggiori. Sopravviverò a questo. "


4) ACCETTAZIONE

Sì, ti sto chiedendo di accettare la tua ansia e di tollerarne la presenza. L'ansia c'è, in tutti noi. Si profila. Ma proprio come hai affrontato quel ragazzo particolarmente fastidioso a scuola che sembrava sempre attaccarti, se lo ignori, qualsiasi convalida viene disapprovata.

Gli attacchi di panico sono provocati da qualche sentimento o paura. Impara cos'è quella paura e accetta quello che ti fa. Invece di temerlo, impara cosa puoi fare per mitigarne gli effetti. Durante il corso dell'attacco d'ansia, riconosci cosa sta succedendo. Non provare a giocarci. Questo torna al numero 1. Non puoi essere rilassato se non stai prestando attenzione a ciò che il tuo corpo ti sta dicendo.


5) MUOVITI!

Non stare in piedi o seduto lì. Coinvolgi la tua mente in un'attività. Alzati, vai a fare jogging su e giù per le scale, sali in macchina e guida o fai delle posizioni yoga. Allena i tuoi pensieri a qualcosa di diverso dal panico. Noterai anche che "lavorare" ti riporta alla realtà presente, che è qualcosa da cui l'ansia ti separa. Una volta che hai gli strumenti per rimanere a terra, puoi tirarti fuori dall'attacco molto più rapidamente.


6) DIARIO

Ad alcune persone piace anche tenere "diari sull'ansia" per registrare ciò che li fa scattare. Quando l'ansia arriva, scarabocchiano qualunque cosa abbiano in mente o rileggono le voci precedenti. Col tempo, potresti apprendere modelli su come evitare l'ansia o sviluppare un mezzo terapeutico per trasformare quell'ansia in creatività .Ricorda, la tua ansia finirà. Non importa quanto possa essere paralizzante l'attacco improvviso, mantieni la calma, respira e dì a te stesso che andrà bene. Non lasciarti sprofondare in pensieri depressivi. Piuttosto, credi in te stesso e lascia che il tuo corpo si rilassi. Più accetti, minore sarà l'influenza che l'ansia avrà su di te.


RIMEDI NATURALI


Come sempre la Natura ci viene in aiuto... Ecco alcuni rimedi naturali da assumere in caso di attacchi di panico ed ansia



  • Gocce di Ashwagandha. ALTAMENTE EFFICACE - KSM-66 Ashwagandha è stato ampiamente studiato negli studi in doppio cieco nel corso degli anni. I benefici aiutano ad aiutare a ridurre l'ansia e lo stress con un aumento di memoria, cognizione, forza muscolare, energia, resistenza e altro.



  • Passiflora(Passiflora incarnata) le parti aeree sono comunemente usate in tisana o tintura madre, per il trattamento di tutti i disturbi legati al sistema nervoso, e i loro sintomi, che includono ansia, attacchi di panico; 



FIORI DI BACK



  • Cherry plum: per la paura di perdere il controllo delle proprie azioni e di commettere delle azioni spaventose e terribili, non volute. L'individuo ha paura di suicidarsi, d'impazzire, di morire, di compiere gesti estremi e inconsulti, dando sfogo a impulsi pericolosi. Il rimedio aiuta ad accettare i lati negativi del nostro carattere e a superare la paura che essi prendano il sopravvento. 







  • Aspen: aiuta a tenere a bada i pensieri ossessivi e a frenare il continuo lavorio della mente, favorendo il rilassamento, in caso di attacchi di panico, sudorazione notturna, tremori. Il rimedio aiuta l'individuo a trovare coraggio e a superare l’angoscia e le paure.




OLI ESSENZIALI PER L'ANSIA

  • Gelsomino

Solitamente utilizzato per idratare la pelle, molto delicato, ha anche un potere rilassante. Vaporizzatelo sulla federe del cuscino o sulle lenzuola: avrà un notevole effetto distensivo. Consigliato soprattutto per chi soffre di insonnia.



  • Lavanda

L'olio essenziale di lavandaè forse il più efficace di tutti per combattere ansia e pensieri negativi. Dalle note proprietà rilassanti, la lavanda è estremamente versatile ed è particolarmente consigliato a chi soffre di insonnia e di emicranie.





Le informazioni contenute in questo articolo sono da intendersi a puro scopo informativo e divulgativo e non devono essere intese in alcun modo come diagnosi, prognosi o terapie da sostituirsi a quelle farmacologiche eventualmente in atto. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. L’autore ed il Sito declinano ogni responsabilità rispetto ad eventuali razioni sconsiderate.

46 visualizzazioni

Sedi:

Via Ponte del Vado 21, Cordenons (PN)

Via Einaudi, 7 Prata di Pordenone (PN)

© 2020 by Yoga Studio Equilibrium

  • Black Instagram Icon
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon