Perché utilizzare i supporti nella Pratica Yoga


“Il giovane, il vecchio, l’estremamente anziano, perfino il malato e l’infermo ottengono la perfezione nello yoga con la pratica costante. Il successo seguirà colui che praticherà, non colui che non praticherà."
(Hata Yoga Pradipika I, 64-66)

Iyenger fu il precursore nel creare una pratica correttiva con l’uso dei supporti che possono essere, (coperte, cubi\mattoni di legno, corde, cinture, cuscini) dando la possibilità ad ogni individuo di ogni età, e struttura fisica di poter praticare nel modo corretto e sicuro facendo fede soprattutto al primo precetto degli Yama= Ahimsa non violenza descritti negli 8 rami dello yoga di Patanjali, questo suo metodo che non dà limiti all’uso dei supporti, permette al corpo di poter fare le asana in perfetta sicurezza in modo da poter fare gli aggiustamenti in pieno rispetto del corpo per raggiungere la perfezione nell’esecuzione dell’asana con il fine di correggere eventuali problemi fisici e posturali del praticante. 

L’ uso dei supporti lo dice la parola stessa, ci supporta nello svolgimento dell’asana possiamo pensarla come alla continuazione del nostro corpo aiutandoci a completare la realizzazione della nostra posizione.

I sostegni aiutano a vivere il corpo in maniera diversa all’interno di una posizione, la pratica viene ottimizzata, aiuta il praticante a capire il suo corpo, il limite momentaneo e il punto preciso dove portare l’attenzione per correggere al meglio la posizione e di conseguenza a correggere un eventuale difetto cretosi negli anni nella postura.


I benefici dei supporti

  • Facilitano l’asana sia al principiante che all’allievo avanzato. Permettendo di progredire gradualmente superano le limitazioni personali, apportando efficacia all’asana permettendo di poterla mantenere più a lungo, danno stabilità e profondità alla pratica;

  • Riducono fatica eccessiva, favorendo la respirazione; 

  • Aiutano a mantenere per molto tempo la posizione cosi dà poter acquisire sempre di più la stabilita nell’asana, eseguendo cosi un certo lavoro al sistema nervoso;

  • Possono complicare un asana per offrire una nuova e più profonda consapevolezza. Ciò che disturba, può far crescere.

Ricorda l’uso dei supporti nella propria pratica non e una limitazione o un handicap, ma e uno strumento per crescere nella tua patica fisica e accresce la consapevolezza di te stesso e del tuo corpo accompagnandoti al superamento dei tuoi limiti momentanei.   il corpo è il vostro tempio mantenetelo puro per l’anima che vi risiede”

(BKS Iyengar)


Blocco da yoga leggero in schiuma

Blocco da yoga in sughero, stabile e antiscivolo


Cinghia Yoga resistente design Mandala


Ruota yoga per allenarsi negli inarcamenti



32 visualizzazioni

Sedi:

Via Ponte del Vado 21, Cordenons (PN)

Via Einaudi, 7 Prata di Pordenone (PN)

© 2020 by Yoga Studio Equilibrium

  • Black Instagram Icon
  • Black Icon YouTube
  • Black Facebook Icon