top of page

Ayurveda e Sindrome del Colon Irritabile


 È bene anche ridurre lo stress: lo stress è spesso un fattore scatenante della sindrome del colon irritabile. Pratiche come il yoga, la meditazione, la respirazione profonda e il massaggio ayurvedico possono aiutare a rilassare il corpo e la mente, riducendo così i sintomi della condizione.


La sindrome del colon irritabile è una condizione comune che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Si tratta di un disturbo gastrointestinale caratterizzato da gonfiore, dolore addominale, stitichezza o diarrea e altri sintomi spiacevoli che possono influenzare notevolmente la qualità della vita di chi ne è affetto.


(Oggi è uscito anche l'Episodio Podcast dedicato all'argomento e puoi ascoltarlo >> Cliccando QUI << )


Nei testi di medicina ayurvedica, la condizione chiamata Grahani, si riferisce alla malattia intestinale, che oggi correliamo alla sindrome del colon irritabile. Tuttavia un buon medico Ayurveda si presta anche a individuare e definire l'evento più nel dettaglio, nella considerazione che Grahani è differente rispetto alla classificazione di IBS moderna.


Ma, d'altra parte, non è sempre semplice dare una nomenclatura (o il nome ad una malattia), basandosi sulla scienza moderna. Quello che fa un medico esperto di Ayurveda, è sicuramente individuare il coinvolgimento dei Dosha rispetto alla sintomatologia.


Detto questo, su tutti i testi di riferimento, si trovano indicazioni rispetto a ciò che influenza la salute - o meno - dell'intestino e sempre il riferimento è rispetto alla capacità di avere un buon Agni ( il fuoco digestivo che permette di digerire nel modo corretto).


Quando il sistema digestivo è affetto da uno o più squilibrio dei dosha che portano ad una digestione incompleta, si verificano malattie nell’Annavaha Srota – tratto gastrointestinale.

A causa di un fuoco digestivo debole – Agni, nel duodeno, è indebolito e la sua funzione è inibita, allora o il suo contenuto verrà rilasciato nel colon con il cibo non digerito – prima del normale – oppure il suo contenuto verrà trattenuto per periodi più lunghi senza essere rilasciato nel colon; che si tradurrà nella formazione di un alimento eccessivamente digerito. A causa di questo fattore, uno dei sintomi principali che definisce Grahani è l'alternanza di feci molli con stitichezza. Questi stessi sintomi sono presenti nella sindrome dell'intestino irritabile.


La causa principale di Grahani sono le abitudini malsane che colpiscono direttamente Jathara Agni ; che porta alla debolezza dell'intestino tenue.

L'aggravamento di uno qualsiasi dei tre dosha può essere responsabile dell'alterazione della digestione e dipenderà dai fattori aggravanti che portano alla manifestazione della malattia. I fattori causali che portano al disturbo del normale fuoco digestivo – noto come Sama Agni – sono gli stessi fattori che causano i tre tipi di disturbi Agni: Vishama Agni – dovuto all’aggravamento di Vata Dosha, Tikshna Agni – dovuto all’aggravamento di Pitta e Manda Agni – a causa dell’aggravamento di Kapha Dosha. Tuttavia, Grahani può anche essere causato da una diarrea cronica non ben trattata e che a sua volta è causata dai dosha che influenzano il processo di digestione.


👇Nel video qui sotto parlo di un'Agni fondamentale perché è quello che sostiene tutti gli altri Agni 👇













Tipi di IBS basati sulla scienza medica ayurvedica


L'Ayurveda riconosce 3 tipi di IBS


  1. Vata IBS

  2. Vata - Pitta IBS

  3. Vata - Kapha IBS


Vata IBS (chiamato anche colon spastico) è caratterizzato da:


  1. Crampi, gonfiore e dolore sordo nella parte inferiore dell'addome.

  2. Stitichezza o feci difficili da evacuare.

  3. Aumento del tasso di evacuazione.

  4. Il dolore allo stomaco si manifesta subito dopo i pasti.

  5. Alto tasso di urgenza di evacuare mentre si mangia cibo.

  6. I sintomi si riducono o scompaiono dopo il movimento intestinale.

  7. Sensazione di freddo, sete, secchezza della bocca e della gola.

  8. Ansia, depressione, nervosismo e insonnia.

  9. Perdita di peso

  10. Eccesso di vento e flatulenza.

  11. Bassa tolleranza al freddo.

  12. Secchezza del corpo.

  13. Aumento della fame.


Vata-pitta IBS è caratterizzata da:


  1. Feci molli come irrigazione con muco.

  2. Il dolore è acuto e bruciante.

  3. L'urgenza di aprire l'intestino avviene subito dopo i pasti o subito dopo il risveglio mattutino.

  4. Rabbia eccessiva e irritabilità

  5. Calore corporeo e sudorazione.

  6. Calore corporeo e sudorazione.. Bruciore di stomaco, eruttazione acida, bruciore alla gola ed eruttazione.

  7. Anoressia



Vata-Kapha IBS (chiamato anche colon nervoso) è caratterizzato da:


  1. Dolore vago e fastidio allo stomaco.

  2. Avere il colon pieno, ma non riuscire a svuotare l'intestino subito, avere sempre una sensazione insoddisfacente dopo l'evacuazione.

  3. Feci appiccicose a causa della presenza di muco.

  4. Nausea, indigestione e pesantezza al petto e allo stomaco.

  5. Letargia, annebbiamento del cervello.

  6. Meno appetito.


Prima della manifestazione di Grahani ci saranno pre-segni e sintomi che indicano lo sviluppo della malattia. Si possono verificare digestione più lenta del cibo, iperacidità, cattivo sapore in bocca, anoressia, aumento della sete, reflusso gastrico, tinnito e rumore di gorgoglio nell’addome.


La persona può anche avvertire vertigini e notare una diminuzione dei livelli di energia; perché Rasa dhatu non è nutrito adeguatamente a causa dell'assorbimento inadeguato dei nutrienti attraverso la parete intestinale e della scarsa qualità dei nutrienti dovuta alla cattiva digestione. Man mano che la malattia progredisce, potresti perdere peso, avvertire dispnea, avere la sensazione che il cibo venga trattenuto nello stomaco e iniziare ad avvertire mal di testa ed edema alle estremità.


È possibile intervenire in modo ayurvedico su questa problematica son uno stile di vita mirato:


- Aumentare Agni attraverso la giusta combinazione di alimenti e strategie ayurvediche.


- È bene anche ridurre lo stress: lo stress è spesso un fattore scatenante della sindrome del colon irritabile. Pratiche come lo yoga, la meditazione, la respirazione profonda e il massaggio ayurvedico possono aiutare a rilassare il corpo e la mente, riducendo così i sintomi della condizione.


- Assumere rimedi naturali: la medicina ayurvedica offre una vasta gamma di rimedi naturali, estremamente efficaci, che possono aiutare a ridurre l'infiammazione intestinale, migliorare la digestione e regolare il movimento intestinale.



In conclusione, la sindrome del colon irritabile può essere trattata in base ai principi dell'ayurveda attraverso una combinazione di dieta, stile di vita e rimedi naturali. Consultare un praticante ayurvedico qualificato può aiutare a individuare il dosha predominante e a individuare il trattamento più adatto per alleviare i sintomi della condizione in modo naturale e duraturo.


>> Ascolta il Podcast per ulteriori informazioni



Namasté








Disclaimer

Le informazioni fornite su equilibriumyoga.net di Anna Biason sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti e così via).

44 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page