top of page

Standing in Balance



Mi sento connessa alla terra, consapevole dello spazio intorno a me e di qualcosa in più che mi spinge verso l'alto ma allo stesso tempo sempre più vicina al mio equilibrio con il centro.


Tadasana, la posa della montagna, è spesso descritta come la postura principale per sperimentare l'equilibrio intrinseco di Asana eseguita correttamente.

Cos'è innanzitutto l'equilibrio?

Forse dovremmo riflettere. L'equilibrio arriva quando ci sentiamo presenti in ogni fibra del nostro essere. Sembra che tutte le tue risorse interiori siano proprio lì, a tua disposizione e a tuo piacimento, e puoi giocartela con la stessa facilità con la quale giochi quando hai un asso nella manica. Fisicamente, ci si sente equilibrati e a proprio agio nel muoversi abilmente in qualsiasi direzione.

La verità è che ultimamente penso più spesso alla posa in montagna o alla “postura eretta” delle persone al di fuori della lezione di yoga. Osservo come stanno le persone ovunque. Guardo dentro di loro e vedo la loro spina dorsale.

Quando stiamo in piedi, il nostro corpo si muove naturalmente verso l'equilibrio. Ciò significa che tutti i nostri muscoli posturali lavorano con il carico di peso appropriato e non vengono stressati. Tutte le nostre vertebre, articolazioni e organi si avvicinano ad una stasi interna, ad avere la stessa pressione.

Anche i polmoni si muovono verso questa stasi e il respiro viene distribuito uniformemente da e verso tutte le parti dei polmoni. Non ho bisogno di citare tutti i benefici che questo ha sul tuo metabolismo, sul tuo sistema immunitario, sulla tua salute mentale, ecc.


Allora perché sembra che molte persone siano incurvate, abbiano una cattiva postura o si raggomitolino con l'età? In un modo o nell'altro vengono allontanati dal loro centro. Le abitudini ci fanno tendere, i confronti sociali ci spingono da parte così ci sentiamo più forti nel muoverci in un certo sentimento o direzione, e la gravità ci tira giù. È anche accettato che la postura di molte persone sia il risultato di un condizionamento culturale. Ci comportiamo come vediamo fare gli altri.

Per tornare al centro sono necessari riconoscimento, concentrazione e talvolta anche di più. Continua il processo. Sii consapevole. Riconosci. Riaggiusta. Nota come ci si sente ad essere fisicamente in equilibrio. Considera cosa significa essere in equilibrio emotivo e intrapersonale. Riesci ancora a sentire l'equilibrio quando qualcuno crea energie invasive o reattive?

Quando sei in equilibrio ti sembra che ci sia un mondo più grande, più energia o un sentimento migliore riguardo a te stesso?

Continua a farlo e renditi nuovo. Questo processo di ritorno al tuo centro di equilibrio fisico con la colonna vertebrale è la rappresentazione simbolica del riportare te stesso al momento presente in cui risiede il tuo vero lavoro e il piacere di scoprire una nuova manifestazione della tua anima eterna.


Quando sei in equilibrio ti sembra che ci sia un mondo più grande, più energia o un sentimento migliore riguardo a te stesso? Continua a farlo e renditi nuovo...

POSA DELLA MONTAGNA – COME STARE IN ALTO





Molte persone hanno un grosso problema con i piedi in questa posa. E come sappiamo, la base influisce sull'intera struttura. Possiamo distribuire facilmente il nostro peso sui nostri piedi in questa Asana. Posiziona i piedi in modo che gli alluci si tocchino fianco a fianco. I talloni potrebbero essere leggermente divaricati o toccarsi. Mettili nel punto che ti fa sentire in equilibrio al centro del tallone e potrai mettere peso sugli avampiedi dell'alluce e del mignolo.

Puoi anche provare a posizionare i talloni in una posizione che faccia sì che le gambe siano rivolte in avanti. Presta attenzione al rapporto di allineamento tra le dita dei piedi, le ginocchia e la parte superiore delle cosce. Quando i piedi sono posizionati correttamente, le articolazioni della caviglia dovrebbero sentirsi centrate o addirittura vuote. Quando si posizionano i piedi è anche bene sollevare e allargare le dita dei piedi il più in alto possibile per risvegliare i muscoli e ampliare la base per un maggiore equilibrio. Se sei fermo sui piedi ma le ginocchia sembrano ruotate verso l'interno o verso l'esterno potrebbe significare che devi sviluppare l'equilibrio nei muscoli dell'anca e della coscia.


Con il tuo set di allineamento ora puoi creare l'azione sinergica di coinvolgere i quadricipiti per sollevare le ginocchia e spingere verso il basso attraverso l'asse delle gambe per "radicarsi" nei tuoi piedi. Questo tipo di azione sinergica dovrebbe essere creata in tutte le pose in piedi e, in modo simile, in qualsiasi parte del corpo che tocchi il suolo per creare portanza in un'altra parte o viceversa. Ciò rende la posa in montagna un modello per la corretta pratica delle asana. Allo stesso tempo, lascia che la parte bassa della schiena si allunghi attraverso il coccige verso il pavimento e che l'osso pubico si sollevi leggermente verso l'alto, se non del tutto. Qui dovresti essenzialmente portare la conca del bacino a livello della terra. Tutte queste contrazioni muscolari dovrebbero essere eseguite per creare un senso di equilibrio, ma possono anche essere impegnate più intensamente durante le espirazioni per darti un “ripristino” dell'allineamento terapeutico, se lo desideri.


Mentre facevi tutto questo, probabilmente stavi già cominciando a sentire la tua postura diventare più alta. Quando pratichi concentrati sulla sommità della testa e sulla sensazione di essere perfettamente centrato. Potresti avvertire leggere oscillazioni nella tua postura. Non combatterle, senti semplicemente dov’è il centro e aumenta la tua sensibilità e con la pratica rimarrai lì più facilmente. Lasciate che anche il tuo respiro ti guidi in questo. Osservare le dimensioni del tuo respiro mentre cambia dentro di te è un modo potente per conoscere il tuo corpo e il tuo equilibrio. Per quanto riguarda le braccia… dico sempre che le braccia servono per esprimere, quindi esplora ciò che sembra giusto per le tue braccia. A me piace girare delicatamente i palmi delle mani in avanti per aprire il torace per respirare. Mantieni la testa a livello e il viso calmo.


Per me, nella posa in montagna, è come se una linea retta passasse attraverso il centro della mia testa, il centro dei miei fianchi e il centro della terra. Il mio corpo è morbido e aperto, la colonna vertebrale si sente comodamente sospesa nei fluidi e nei tessuti del corpo. Mi sento connessa alla terra, consapevole dello spazio intorno a me e di qualcosa in più che mi spinge verso l'alto, ma al tempo stesso sempre più vicina al mio equilibrio con il centro.


Namaste.


22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page