top of page

Depurarsi in Primavera


"Durata della vita, forza salute, entusiasmo, robustezza, lustro, immunità, energia, qualità del metabolismo, tutti questi fattori dipendono dalla bontà della digestione”. - Caraka Samhita

Si usa sovente dire che la primavera è un momento di rinascita, perché ci ispiriamo a ciò che vediamo attorno a noi: il risveglio della Natura dopo il ritiro invernale.


L'essere umano è sempre stato intuitivo, ha sempre compreso da sé che non serve uno sforzo intellettuale per sapere cosa fare, è sufficiente essere connessi con l'ambiente che ci ospita, con il suo linguaggio.


Che cosa è andato storto?


Tutto il sistema consumistico! I supermercati sono pieni di cibi elaborati, o già pronti, per favorire pasti veloci perché la gente è sempre più occupata e ha sempre meno tempo da dedicare a se stessa. Si lavora a ritmi disumani per comprare oggetti e stili di vita che sono ben lontani dal concetto di felicità. Si va a fare la spesa e si trova ogni genere di frutta e verdura tutto l'anno, così è "normale" mangiare fragole e pesche d'inverno e non pensare più ai ritmi delle stagioni.


Il mese scorso chiacchieravo con un Medico Ayurveda della situazione medica generale e gli ho detto: - Vedi, è già sbagliato definire la Medicina Naturale "Medicina Alternativa", è la Medicina della Chimica ad essere alternativa! Quella Naturale è sempre esistita...


La primavera infatti ci insegna che in atto c'è un cambiamento e che non esiste un cambiamento unicamente esterno, bensì anche il nostro corpo, la nostra mente, le emozioni e tutto il sistema intero si presta ad essere rivoluzionato.

Si rende necessario quindi cambiare la dieta, cambiare le abitudini e attuare delle azioni che supportino questo processo.


Arriviamo a primavera congestionati e appesantiti, sovraccaricati dall'inverno durante il quale abbiamo vissuto un altro stadio di vita con altre esigenze e ora avviene un piccolo miracolo biologico: il rilascio.


L’Ayurveda spiega perfettamente che in primavera il nostro organismo si sveglia e cerca di depurarsi eliminando le “tossine”. È inevitabile che questa depurazione spontanea del nostro organismo crei disturbi, in quanto impedisce le nostre normali attività quotidiane. Ci si sente più stanchi, possono insorgere processi di depurazione che coinvolgono naso, occhi, gola, bronchi e pelle, tuttavia è inutile combattere il singolo sintomo, piuttosto è necessario favorire il processo di depurazione.


L'organo che più di tutti è sottoposto al lavoro più massiccio di depurazione è il fegato, pertanto andrebbe sostenuto con rimedi naturali ayurvedici che favoriscono la depurazione e la rigenerazione epatica.


Il fegato è la principale ghiandola del nostro corpo e dobbiamo ricordare che il fegato è responsabile di molte funzioni essenziali per il nostro benessere: filtra e neutralizza le sostanze tossiche, rende più forte il sistema immunitario, regola la produzione e il deposito di energia, elimina le scorie metaboliche e non, regola le funzioni intestinali.


Dall'elenco delle sue funzioni principali, ci viene spontaneo comprendere che quando il fegato è troppo intossicato o, come in primavera, si trova in sovraccarico di lavoro, è del tutto normale che l'ottimizzazione di queste funzioni venga meno e compaiano i disturbi.


CONSIGLI:


  • Per aiutare l'organismo nella mole di lavoro primaverile (ed avere in cambio molta più energia), è importante modificare alimentazione, a favore di cibi più leggeri, meno elaborati che non mettano a dura prova il sistema digestivo.


  • Assumere degli integratori specifici per il fegato per favorire la depurazione e la rigenerazione epatica, l’Ayurveda prescrive l’assimilazione del sapore amaro, rinfrescante i tessuti e deostruente gli srotas (canali). Nel fegato, gli srotas sono, ad esempio, gli spazi tra un epatocita (le unità costituenti il tessuto epatico) e l’altro, i canalicoli biliari.


  • Bere l'acqua ayurvedica che aiuta a rimuovere le tossine dai tessuti.


  • Evitare i sonnellini pomeridiani che sbilanciano Kapha ed evitare gli spuntini tra un pasto e l'altro (quando i pasti sono bilanciati e completi il corpo non ha bisogno di un surplus di cibo).


  • Pulire l'intestino in modo dolce così da aiutare ulteriormente il fegato, per esempio con la Triphala. Trovi l'articolo a questo LINK >>


Ti auguro la migliore esperienza per la tua primavera!


Namasté









Se vuoi comprendere il funzionamento dell'Ayurveda in modo semplice è appena uscito il mio Libro: Ayurveda - Body & Mind Reset + Audio Meditazione




80 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page