Ayurveda: cose importanti che devi sapere d'estate


"Oggi ritorniamo all’Ayurveda e all’Estate."

Della Routine estiva da adottare secondo i principi Ayurvedici ne ho già parlato Podcast che puoi consultare se non l’hai già fatto, oggi non vorrei ripetermi ma voglio piuttosto parlare di un altro fattore che può presentarsi durante questa stagione che è rappresentato dai problemi intestinali.


>> ASCOLTA NEL PODCAST LA PUNTATA N. 52 <<

Quando arriva la stagione calda molto spesso c’è la tendenza a lasciarsi andare: si ha più voglia di divertirsi e di prepararsi al riposo delle vacanze, la maggior parte delle persone trascura un po’ l’alimentazione ed è semplice cercare soluzioni smart, soprattutto nelle giornate più afose.

…hai trascurato il tuo intestino? Ecco che durante l’estate si ribella ai vari strapazzi a cui l’hai sottoposto rispondendo con la dissenteria!

La dissenteria non è una malattia, è semplicemente un sintomo che ci rivela molte cose, può caratterizzata da evacuazioni frequenti e feci liquide, talvolta accompagnata da crampi alla pancia e, in alcuni casi, da febbre.

Di norma può manifestarsi in forma lieve in un solo giorno, o durare dai 3-4 giorni, nei quali il corpo sistema da solo il “pasticcio”, se invece dura di più di questo lasso di tempo, è bene consultare uno specialista.

Ma qual è il punto di vista Ayurvedico?

La diarrea compare quando c’è un eccesso di Fuoco-Calore (Pitta Dosha) nell’intestino. Se questo calore è accompagnato da gonfiore, allora abbiamo anche un eccesso di Aria (Vata Dosha) che aggrava il disturbo provocando crampi.

Il calore climatico presente in estate può aggravare una situazione di sbilanciamento del Fuoco già presente nell’intestino o lo può generare ex-novo a causa appunto di trascuratezze alimentari e comportamentali (perché sappiamo ormai quanto lo stile di vita incida e influenzi il nostro equilibrio).

Vista sotto quest’ottica, la diarrea in estate non è altro che un processo naturale che l’intestino attua per eliminare l’eccesso di calore, acidità e fermentazione. Non bisogna bloccarla (come spesso vediamo suggerito nelle pubblicità), ma guidarla verso la sua estinzione in modo naturale.




Vediamo assieme i maggiori fattori scatenanti di questa risposta intestinale:

  • Tutti i cibi e le bevande fredde. D’estate tendi a mangiare cibi e bere bevande, compresa l’acqua, provenienti direttamente dal frigorifero. Se è così, si tratta di una cattiva abitudine in quanto sottoponi il tuo organismo a duri sbalzi termici: 4-5°C del frigorifero contro i tuoi 36,5°C del corpo. Questi sbalzi possono provocare congestione, ma anche diarrea ma non solo, ti rendono più difficoltoso affrontare le alte temperature e non ti adorati come dovresti. Un altro aspetto importante è che, con l’assunzione di un eccesso di cibi freddi, si corre il rischio di indebolire il fuoco digestivo e di conseguenza di partire svantaggiati con uno squilibrio in autunno…

  • I climatizzatori. Se soggiorni in luoghi climatizzati con temperature che si discostano di molti gradi rispetto all’ambiente esterno, il rischio di avere una forte ripercussione del Vata (Aria) su Pitta (Fuoco) è notevole, il tuo corpo cercherà di risolvere il problema con le scariche diarroiche e manifestando altri sintomi tipici di questi due Dosha. Purtroppo negli ultimi anni la gente si è abituata a risolvere i “problemi” con queste scappatoie, scordandosi quali sono alcuni semplici principi della vita: il caldo è naturale, non è un nemico, se soffriamo il caldo c’è sicuramente qualcosa che non va nel nostro stile di vita, dovremmo comprendere cosa ed aggiustare.

  • Altri due fattori scatenanti i problemi intestinali, potrebbe essere le mani sporche e i cibi avariati (sappiamo bene che in questa stagione i cibi, sia cotti che crudi, deperiscono più facilmente.

Rimedi naturali

Quando si ha la dissenteria si perdono molti liquidi, perciò prima di tutto devi è necessario mantenersi idratati con acqua tiepida e con tisane.

Un rimedio naturale molto efficace è:

  • Acqua di cottura di carote, molto semplice da eseguire.

In 1 litro d’acqua fai bollire 3 o 4 carote di media grandezza fino alla loro cottura. Bevi l’acqua quando è ancora calda, non devi riscaldarla. E’ astringente e aiuta a riequilibrare l’intestino colpito da diarrea.


>>Seguimi sul Canale YouTube per Meditazioni, Pratiche e Ayurveda<<



>>Seguimi su Instagram per ulteriori Tips e Crescita Interiore<<



Ti auguro una buona estate!

Con Amore

Anna



39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti